Rucco Vs Cagnoni di Ieg, Coalizione Civica: “una baruffa inutile”

0
173

Si dice – scrivono in una nota di Coalizione Civica Ciro Asproso, Mariangela Santini e Leonardo Nicolai – che in politica la coerenza sia merce rara e lo sappiamo bene noi che abbiamo sempre pagato il prezzo più alto. Ma quando essa tracima nell’ottusità, smette di essere una virtù e finisce solo col procurare guai.

Quand’era in minoranza Rucco si oppose alla scelta di Variati di cedere la Fiera di Vicenza ai Riminesi e di questo non ha mai fatto mistero. Anche se non è chiaro come avrebbe dovuto agire l’Amministrazione di allora, di fronte ad un indice di indebitamento insostenibile e all’impossibilità per i soci pubblici di procedere all’aumento di capitale.

Ma il vero problema non è questo, ora che Rucco è passato in maggioranza e governa la città continua a comportarsi come se il Sindaco fosse un altro e persiste con atteggiamenti giacobini, che danneggiano gli interessi di Vicenza e minano la sua stessa credibilità.
Quella d’interpretare tutte le parti in commedia è una facile tentazione, in genere i più esposti sono proprio coloro che non dispongono di un copione originale.

La Fiera ha bisogno di investimenti per poter sopravvivere; gli albergatori della città chiedono di sviluppare il turismo congressuale; il settore orafo necessità del massimo supporto per competere sui mercati mondiali ed è essenziale che le manifestazioni orafe rimangano a Vicenza. Vendere le Azioni, tanto più in questo momento di estrema debolezza della Borsa, ci allontana ancora di più da questi obiettivi e non ci consente di perseguire gli interessi della città.

Rucco ha tutte le ragioni nel rivendicare un riequilibrio del peso politico all’interno di IEG e nel pretendere maggiore considerazione per Vicenza, ma le baruffe di questi giorni – tanto più ai massimi livelli istituzionali – non servono allo scopo, anzi sono inutili e pure dannose.

Chi svolge il lavoro di sindaco deve essere consapevole del proprio ruolo ed assumersi tutte le responsabilità del caso, specie quando verrebbe più facile mandare tutto all’aria, oppure meglio farsi da parte.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui