Vicenza, capogruppo Quartieri al Centro: “giornalino di Rucco è priorità Comune?”

0
98
Rucco sindaco con delega alla sicurezza
Rucco sindaco con delega alla sicurezza

“Nel bel mezzo di uno dei momenti di emergenza sanitaria ed economica più difficili che i vicentini abbiano affrontato, negli stessi giorni in cui si riuniva la Commissione Bilancio comunale per vedere di distribuire con oculatezza le risorse disponibili per famiglie ed attività in difficoltà a causa dell’emergenza COVID, Rucco (e la sua amministrazione) non trovano di meglio che ripristinare (Determina n.1828 del 16/10/2020) il giornalino della città, con un’operazione dal valore di quasi 200.000 euro, finanziato da sponsorizzazioni”. Così in un comunicato il capogruppo in consiglio comunale di Quartieri al Centro commenta la notizia del bando del Comune di Vicenza per un notiziario.

“In un momento così drammatico è più utile indirizzare queste risorse per comunicare quello che fa l’amministrazione (peraltro gran poco), o servirebbe piuttosto che l’amministrazione facesse convergere queste sponsorizzazioni su iniziative sociali, come aiuti reali (contributo per spesa, bollette, affitti) a chi oggi non riesce più ad arrivare a fine mese? – prosegue il consigliere di opposizione -. Il potere di un patrocinio per una città come Vicenza è fortissimo ed è un chiaro atto di indirizzo. Non sarebbe dunque stato opportuno concentrare i nostri mezzi in progetti di sostegno a quelle numerosissime associazioni di volontariato che quotidianamente sono al lavoro per sostenere chi oggi rischia di rimanere emarginato?”.

“Peraltro il giornalino è uno strumento che molte amministrazioni comunali stanno ormai abbandonando, in favore di strumenti informatici e social: l’ufficio stampa comunale ha per questo 4 giornalisti più il portavoce del Sindaco. Che cosa conterrà questo trimestrale oltre ai comunicati già letti mesi prima? A chi servirà, allora? Evidentemente solo a chi si aggiudica tale contratto! Ogni giorno che passa questa Amministrazione si sta allontanando dalla città e dai suoi cittadini. Non sarà un giornalino da 200mila euro in tre anni che farà vincere loro le elezioni – conclude il consigliere -Vicenza merita di più. I vicentini meritano di più”.