Il Sindaco di Isola Vicentina Francesco Gonzo: “distribuiremo le mascherine regionali in base a un criterio di età e necessità”

0
54
Francesco Enrico Gonzo, Sindaco di Isola Vicentina

Il Comune di Isola Vicentina sta affrontando, come tutti i Comuni, l’emergenza Coronavirus. Il Comune, che conta 10.300 abitanti, vive di attività agricole, di molto artigianato e una dozzina di attività produttive.

In questo momento così difficile il Comune di Isola si sta difendendo bene, avendo chiuso prima dei decreti statali molte attività commerciali- spiega il Sindaco Francesco Enrico Gonzo-. Al momento, il numero di casi è fermo a 3. Per quanto riguarda il servizio di spesa a domicilio per anziani e persone in difficoltà, oltre ad esserci esercizi commerciali che la organizzano, esso viene gestito direttamente dai servizi sociali, anche se la richiesta è poca, in quanto molte famiglie si sanno organizzare bene con i loro familiari”.

A Isola la popolazione over 75 è circa un migliaio e l’età media è di 51 anni.

Come avverrà la distribuzione delle mascherine regionali?

Tenendo conto dei maggiori stati di bisogno dei nostri concittadini. Abbiamo individuato il criterio che vengono prima le situazioni di fragilità della salute e poi il resto delle famiglie, anche perché le mascherine sono di un numero contenuto rispetto al numero degli abitanti. La Regione ha consegnato gli schermi protettivi ai Comuni a partire da ieri lunedì 23 marzo pomeriggio e proseguirà giornalmente sulla base delle forniture disponibili. Grazie ai Volontari della Protezione Civile e al Personale Dipendente, il Comune di Isola Vicentina sta provvedendo alla distribuzione consegnando a ciascun nucleo familiare una busta contenente la “mascherina” e una lettera con alcune indicazioni pratiche. La priorità di consegna è assegnata ai nuclei familiari con almeno un ultrasettantenne al proprio interno. Successivamente, procederemo con la consegna a tutti gli altri nuclei familiari, sempre con la regola di uno schermo protettivo per nucleo, con la possibilità, a fronte di comprovate esigenze, di prenotare una fornitura aggiuntiva, a partire da giovedì 2 aprile, al numero 0444 599 155 dalle ore 10 alle 12 dal lunedì al venerdì.

La consegna avverrà a domicilio, solo se i destinatari sono presenti nell’edificio e limitando al massimo le occasioni di contatto tra Volontari e Cittadini, con la consegna esclusivamente in prossimità del cancello o della porta di accesso, il divieto di accesso alle abitazioni o ai locali dei destinatari, il divieto di intrattenersi coi destinatari delle mascherine e l’obbligo di indossare guanti e mascherina”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui