Fratelli d’Italia: Il Gruppo Consiliare di Vicenza è da sempre al servizio dei propri concittadini e del loro mandato

0
127
Bandiere di Fratelli d'Italia
Bandiere di Fratelli d'Italia

Leggiamo che il Consigliere Cattaneo, Capogruppo in Comune di Forza Italia e Segretario cittadino del suo partito, invita il Sindaco a rapportarsi con il Direttivo nazionale di Fratelli d’Italia per rimettere in riga i Consiglieri del Comune di Vicenza, Consiglieri che danno invece seguito al mandato elettorale con cui sono stati votati e chiamati a rappresentare i propri concittadini, mettendoci sempre la faccia senza tradire il proprio mandato.

Noi Consiglieri siamo stati accolti dal Circolo cittadino di Vicenza e da tutto il partito di Fratelli d’Italia, che condivide con noi il loro pensiero. Non siamo mai stati e mai saremo persone che subiscono ricatti o minacce e lo abbiamo dimostrato quando abbiamo deciso di aderire al progetto politico del partito di Giorgia Meloni. Nessuno di noi mira ad incarichi istituzionali. Noi vogliamo il rispetto del patto fatto e sottoscritto con la città!

Invitiamo il Sindaco Rucco a riguardare il programma coerentemente sottoscritto dalle forze che hanno sostenuto la sua candidatura e riassunto nei suoi 9 punti, a rileggere le sue dichiarazioni sul Bocciodromo, che ad oggi sono rimaste disattese, così come altre. Il nostro intento è lavorare per dare ai cittadini di Vicenza quello che ci hanno chiesto affidandoci la città: un cambiamento con il passato.

Nessuno di noi ha l’intento di mettere in difficoltà l’amministrazione, tutti abbiamo lavorato per dare una svolta al governo di questa città, e la perdita di questo intento sarebbe una sconfitta di noi tutti, una sconfitta in particolar modo per coloro che hanno lavorato per anni nel preparare un programma vincente.

Fratelli d’Italia, attraverso il suo Circolo cittadino, nell’accoglierci ci sta permettendo di dare riscontro alle promesse fatte alla città e ai suoi cittadini, i soli a cui noi rispondiamo.

Ricordiamo a chi non avesse memoria, che su AIM abbiamo da sempre dimostrato grosse perplessità e il nostro disaccordo è sempre stato manifestato, spiegandone le motivazioni. Nonostante ciò si apprende dalla stampa che tutta la maggioranza concorda sulle decisioni che riguardano AIM. Forse i consiglieri di Fratelli d’Italia non appartengono alla maggioranza? Forse non ne sono considerati parte perché le decisioni vengono prese in altre sedi e a noi dovrebbero essere imposte? Non siamo burattini e la nostra storia dovrebbe averlo dimostrato. Siamo fieri di essere Vicentini e di prendere da Vicentini le nostre decisioni. Siamo stanchi di sentirci dire che la nostra confluenza nel partito di Giorgia Meloni sia dovuta alla non attribuzione di “careghe”, dimenticando che ognuno di noi ha un suo lavoro e pertanto una sua autonomia e soprattutto ha una sua dignità.

Ci siamo messi al servizio di una collettività per dovere civico. Vorremmo si riprendesse in mano il programma e vorremmo essere interpellati per i dovuti confronti in fase propositiva e non di ratifica. Siamo e saremo sempre riconoscenti a Fratelli d’Italia, che ha permesso al nostro Gruppo unito di svolgere quelle attività e quelle azioni, anche di sorveglianza, che diano riscontro al programma elettorale.

Il Gruppo Consiliare di Fratelli d’Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui