Consiglio regionale convocato per mercoledì: Zaia presenta programma e assessori. I nomi dei consiglieri supplenti che entreranno in carica

0
27
VENEZIA, PALAZZO FERRO FINI. INSEDIAMENTO DEL NUOVO CONSIGLIO REGIONALE ED ELEZIONE PRESIDENTE

Il Consiglio regionale è convocato per Mercoledì alle ore 13. Sabato 17 ottobre il Presidente Roberto Ciambetti ha firmato la convocazione dell’assemblea che vede all’ordine del giorno la surroga dei consiglieri chiamati nell’esecutivo regionale, che a norma di legge si sospenderanno dal loro incarico consiliare per lasciare posto ai consiglieri supplenti, i primi dei non eletti nelle liste di appartenenza dei nuovi assessori. Votate le surroghe il Presidente della Regione, Luca Zaia, presenterà al Consiglio gli assessori e il suo programma di governo, come prevede l’articolo 51 comma 3 dello Statuto.

I consiglieri regionali supplenti degli assessori entrano in carica per la prima volta nella storia della Regione. Come è noto con la legge regionale n. 19 del 25 maggio 2018 è prevista l’incompatibilità della carica di assessore con quella di consigliere regionale.

I primi consiglieri supplenti nella storia del Consiglio saranno

Il signor Marco Andreoli chiamato a supplire l’assessore Elisa De Berti
Il signor Giovanni Puppato supplirà l’assessore Gianpaolo Bottaccin
La signora Roberta Vianello supplirà l’assessore Francesco Calzavara
Il signor Gianpiero Possamai supplirà l’assessore Federico Caner
La signora Laura Cestari suppliràl’assessore Cristiano Corazzari
Il signor Joe Formaggio supplirà l’assessore Elena Donazzan
La signora Milena Cecchetto supplirà l’assessore Manuela Lanzarin
Il signor Giuseppe Pan supplirà l’assessore Roberto Marcato

La norma all’art. 13 varata nella scorsa legislatura

“Modifiche all’art. 24 della Legge regionale 16 gennaio 2012, n.5 “Norme per l’elezione del Presidente della Giunta e del Consiglio regionale”

1. Dopo il comma 1 dell’articolo 24 della legge regionale16 gennaio 2012, n. 5 sono inseriti i seguenti:

“1 bis. La nomina di un consigliere regionale alla carica di componente della Giunta determina, per la durata dell’incarico, la sospensione dalle funzioni di consigliere.

1 ter. Il Consiglio regionale, nella prima seduta successiva alla comunicazione del provvedimento di nomina, preso atto della intervenuta sospensione delle funzioni di consigliere, dispone la sostituzione del consigliere nominato componente della Giunta regionale affidando la supplenza per l’esercizio delle funzioni al primo candidato non eletto secondo i criteri previsti per la surrogazione.

1 quater Qualora il consigliere sostituito cessi dalla carica di assessore, il Consiglio regionale dispone la revoca della supplenza nella prima seduta successiva alla relativa comunicazione.”.

2. Le disposizioni di cui ai commi 1 bis, 1 ter ed 1 quater dell’articolo 24 della legge regionale 16 gennaio 2012, n. 5 così come introdotti dal presente articolo, hanno effetto a valere dalla prima legislatura regionale successiva a quella in essere alla data di entrata in vigore della presente legge.
Questa previsione scatta per la prima volta con l’XI Legislatura e nella seduta di Mercoledì 21 ottobre avremo la prima applicazione della “supplenza”.