Arzignano, l’opposizione: “macchina del fango per sotterrare la verità”

0
782
A seguito – scrivono in una nota congiunta i consiglieri di opposizione Nicolò Sterle, Mattia Pieropan, Anna Sartori, Alessia Pasetto, Giuseppe Cazzola – del comunicato stampa apparso sulla pagina Facebook della Città di Arzignano e sulla pagina pubblica di informazione del Comune “In Arzignano news” all’interno del quale si cita testualmente “L’Amministrazione comunale (Sindaco, Giunta, Consiglieri) condanna le gravi parole del Consigliere di minoranza Michele Carlotto” noi consiglieri di opposizione prendiamo distanze da questo comunicato che parrebbe chiamare in causa tutti i Consiglieri del Comune e diffidiamo formalmente il responsabile di queste comunicazioni ad associare i nostri gruppi ad azioni a noi estranee.
Il comunicato, basato su una strategia comunicativa di sensazionalismo e sciatto populismo, è un maldestro tentativo di buttare fumo negli occhi, di spostare l’attenzione dalle tematiche da noi sollevate in questi giorni in merito all’assenza di imparzialità, preparazione e garanzia all’interno del Consiglio Comunale da parte della Presidente e ad altre questioni finanziarie dell’ente, puntando il dito contro il collega Carlotto estrapolando frasi decontestualizzate e strumentalizzandole come tradizione comunicativa di questa maggioranza.
Già, perchè l’utilizzo assolutamente inopportuno a fini politici e propagandistici dei mezzi di comunicazione istituzionale, già censurato da una delibera AGCOM del maggio 2019, parrebbe ormai essere prassi di questa amministrazione comunale.
Peraltro ci piacerebbe capire chi è il responsabile di queste pagine di informazione che, oltre a sfornare quotidianamente notizie che esaltano ed incensano i membri della maggioranza aziona la macchina del fango contro chi tenta di portare trasparenza e chiarezza nell’attività amministrativa; metodi questi che ricordano altri tempi ed altri paesi purtroppo.
Per queste ragioni intendiamo andare in fondo alla questione e non consentire più nè che la Giunta faccia uso di risorse pubbliche che dovrebbero essere destinate all’informazione oggettiva ed edificante nè che il Consiglio si svolga con un piatto della bilancia che pende fortemente verso la maggioranza pertanto nei prossimi giorni invieremo le nostre segnalazioni al Prefetto, all’Agcom e a tutte le istituzioni che in questo momento possano far sì che il rispetto delle parti, dei cittadini e del loro voto tornino ad Arzignano.
Infine vogliamo esprimere la nostra piena solidarietà al collega Michele Carlotto per questo attacco che non può essere accettato da chi ha a cuore la democrazia e la libertà.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui